Il cappello invernale

Quando arriva il freddo, uno degli accessori che noi donne amiamo indossare è il cappello. 

Oltre ad avere una primaria funzionalità, quella di proteggere la testa e le orecchie da quell’aria fredda e pungente che inizia a farsi sentire già nelle prime ore del giorno, in alcuni casi, risulta essere un fashion item di grande effetto, catturando l’attenzione degli sguardi anche più discreti. 

Quest’anno, secondo molti esperti della moda saranno proprio i cappelli i protagonisti delle collezioni autunno-inverno 2017/2018.

Diamo uno sguardo insieme ai tanti tipi di modelli di capelli che ci sono:

Cappello da cowboy per vere cowgirls metropolitane. Il suo volume richiede una generosa dose di coraggio.

Da provare in negozio se si è un po’ timide; da sfoggiare in città se volete essere notate.

Passamontagna. Eh sì, abbiamo proprio scritto “p a s s a m o n t a g n a” e a portarlo in passerella è proprio Alessandro Michele per Gucci. A esultare saranno le più freddolose…

Il basco è amato dalle celebrity tanto da diventare una vera mania: con il suo fascino da artista parisienne, può essere portato da mattina a sera, per spezzare anche il look più romantico. Christian Dior docet.

Beanie hat, non c’è stagione invernale senza cuffia di lana. Quest’anno, però, diventa importante grazie a scritte-status, soffici pon-pon, trecce o lavorazioni jasquard degne di un look après-ski.

Non vi resta quindi che scegliere il modello che fa per voi e che rispecchi meglio la vostra personalità e passeggiare a “testa alta” tra le vie della vostra città.

Ricordatevi che “Morbidezza e volume” sono le principali qualità che deve avere il cappello dell’inverno 2018. Provate con la lana tricot, il cashmere, il suede o la pelliccia-peluche.

continua a seguirci con un mi piace
0

Lascia un commento

aiutaci condividendo con i tuo amici le news più fashion

Facebook
Twitter
LINKEDIN
Google+
http://www.lookonfashion.com/il-cappello-invernale">
RSS
Follow by Email